VALORIZZAZIONE DELLA NATURA E DELL'AMBIENTE

ISEA ONLUS ... VOLONTARI PER PASSIONE

Attività

Progetto per il monitoraggio del grado di inquinamento dei corpi idrici superficiali Torrenti Marziello e Rumaccio nel territorio comunale di Salerno e della presenza di eventuali scarichi abusivi

Sensibilizzazione alla preservazione dei corpi idrici superficiali: "Progetto per il monitoraggio del grado di inquinamento dei corpi idrici superficiali Torrenti Marziello e Rumaccio nel territorio comunale di Salerno e della presenza di eventuali scarichi abusivi". Realizzato nella seconda metà dell'anno. All'attuazione del progetto ha partecipato il Comune di Salerno - Assessorato alle Politiche Ambientali. Il progetto è stato ammesso a contributo e finanziato dalla Provincia di Salerno - Settore Ambiente - (Bando per la concessione di contributi economici relativi all'ambito omogeneo delle attività del Settore Ambiente).

CONTINUA A LEGGERE PER PRENDERE VISIONE DELLA RELAZIONE CONCLUSIVA

10^ Giornata Mondiale della Lentezza

Slow Reading è una buona abitudine per comprendere fino in fondo un testo ed immergersi nel mondo o nella vicenda che ci sta narrando lo scrittore, riflettendo sul messaggio che ci vuole trasmettere.

La lettura lenta ha il grande beneficio di farci prendere tempo per noi stessi durante la giornata e cambiare l’abitudine di lettura che ormai dilaga. Infatti tutti i giorni la maggior parte di noi sono davanti ad un computer e sono portati a leggere frettolosamente e superficialmente ogni testo, che appunto per questo risulta essere sempre più corto e meno articolato.

Slow Reading significa leggere volumi corposi, ribellandosi alla tendenza a pubblicare libri sempre più brevi e articoli sempre più corti su giornali o siti internet. L’elogio della lentezza ha senso anche e soprattutto per la mente «Se vuoi capire cosa dice veramente un testo, se vuoi interiorizzarlo, se vuoi sentire dentro di te la voce dello scrittore, devi leggerlo lentamente», afferma John Miedena, autore di Slow reading, il libro che ha contribuito a lanciare il movimento. «Non si può soccombere alla Twitterizzazione della letteratura, al "breve è bello" ad ogni costo». Tracy Seely, docente di letteratura alla San Francisco University, scrive un blog chiamato appunto "Slow reading", in cui offre suggerimenti e regole per riappropriarsi della lettura lenta.

Slow Reading significa letteralmente leggere lentamente. E’ un movimento informale e disorganizzato in ascesa soprattutto negli USA. Questo movimento esalta la lettura dei libri in maniera lenta, rilassata e senza distrazioni, soprattutto di tipo elettronico. E’ un modo anche per combattere lo stress, staccarsi da tutto ciò che ci circonda e rallentare i ritmi della nostra vita frenetica tra lavoro, social network, cellulare.
Leggere aiuta la mente, aiuta ad accrescere la nostra cultura e ci distacca da questo mondo così veloce nel quale viviamo, dove il tempo non è mai abbastanza. Dove si esalta il fatto che una persona sia operativa e impegnata continuamente. Alla fine si è costruita una società nella quale non c’è tempo per noi stessi e i nostri affetti. Dove non si riesce più a curare il proprio animo.

GIORNATA MONDIALE DELLA LENTEZZA

LUNGA GIORNATA DELLA LENTEZZA 2016 - ELENCO DELLE ADESIONI IN ORDINE DI CITTA'

The solution is in our hands: keep our city tidy

Campagna di comunicazione, sensibilizzazione e educazione ambientale per uno sviluppo sostenibile del Comune di Pontecagnano Faiano

La soluzione al problema dei rifiuti è nelle nostre mani

“ The solution is in our hands: keep our city tidy ”

 

ISEA Onlus abbandona il Comitato Rinascimare

Il Consiglio Direttivo dell'Associazione ISEA Onlus riunito oggi 9 aprile 2016 alle ore 20:30 all'unanimità ha stabilito di abbandonare con decorrenza immediata la partecipazione al Comitato Rinascimare.

 

Salvare la costa fermare lo scempio - a Pontecagnano Faiano

Mercoledì 6 aprile 2016 alle ore 18:00 presso Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano Faiano

Incontro pubblico per discutere delle alternative alla artificializzazione della nostra costa prevista dal Progetto "Interventi di difesa e ripascimento del litorale del golfo di Salerno".

Interverranno: Prof Ortolani, ordinario di geologia presso l'Università degli Studi Federico II di Napoli, il sindaco di Pontecagnano Faiano, Ernesto Sica, Michele Buonomo, Presidente Legambiente Campania.

Comitato Rinascimare

Il comitato Rinascimare composto dai circoli Legambiente di Pontecagnano, Battipaglia, Eboli e Capaccio, dal WWF Eboli, Campagna e Battipaglia, da Italia Nostra Salerno, da SEL Pontecagnano ed Eboli, dal CAI Salerno, dalle Associazioni di Pontecagnano Faiano Isea Onlus e Il Ponte Nuovo, da Cicloecologista di Eboli e Campagna, Eboli Nuova, Movimento Arancione, si batte da anni per la ridefinizione del Grande Progetto di difesa e ripascimento del litorale compreso tra i Comuni di Pontecagnano e Capaccio.

Lettera Comitato No-Triv indirizzata al Comune di Pontecagnano Faiano

 

Al Sindaco

Al Presidente del Consiglio Comunale

 Ai Consiglieri Comunali

Ai Componenti della Giunta Comunale

del Comune di Pontecagnano Faiano

Pontecagnano 16 marzo 2016

Egregio Sindaco, Egregio Presidente, Gentili Consiglieri e Assessori,

Il 17 aprile prossimo si celebrerà il Referendum contro le trivellazioni.  Tutti i cittadini Italiani saranno chiamati alle urne ad esprimersi sul referendum abrogativo della norma contenuta nell'art. 35 del DL n. 83/2012 (Decreto Sviluppo), così come modificata dalla Legge di Stabilità 2016.

Il Quesito Referendario abroga l’articolo 6 comma 17 del Dlgs 152/2006 nella parte in cui prevede che le ‪‎trivellazioni possano proseguire fino ad esaurimento del giacimento. Riguarda una norma che disciplina la ricerca e l’estrazione del petrolio entro le 12 miglia dalla costa e il fatto che, con una modifica introdotta di recente, i permessi e le concessioni già rilasciati non abbiano più scadenza.

Il Referendum contro le trivellazioni nella sua originaria formulazione, promossa da Assemblee legislative, Comitati locali NoTriv, oltre 200 Associazioni ambientaliste e non, semplici cittadini e personalità della cultura, fu depositata in Cassazione il 30 settembre 2015 da dieci Regioni e prevedeva ben sei quesiti referendari: tre di questi sono stati recepiti dal Governo attraverso gli emendamenti alla legge di Stabilità del 2016; su due pende il pronunciamento della Consulta in merito al conflitto di attribuzione sollevato da sei delle dieci Regioni. Questi ultimi due quesiti, per i quali si potrebbe tornare nuovamente alle urne qualora la Corte Costituzionale il 9 marzo si esprimesse in maniera favorevole, riguardano: la “durata delle concessioni” e il “Piano delle aree”, ovvero quel piano che stabilisce le zone, in mare ed in terra, in cui è consentito o meno ricercare, coltivare ed estrarre idrocarburi.

(continua)

PUBBLICO SPRECO: IL GRANDE PROGETTO PER LA DIFESA DEL LITORALE DI SALERNO

COMUNICATO STAMPA

Per la conferenza stampa

Del 16 marzo alle ore 10.30

Presso la sala Bilotti, Archivio di stato

Largo Abate Conforti Salerno

  PUBBLICO SPRECO: IL GRANDE PROGETTO PER LA DIFESA DEL LITORALE DI SALERNO

PRESENTAZIONE DELLA PROPOSTA ALTERNATIVA 

Il “Grande Progetto per la difesa del litorale di Salerno”, progetto della Provincia di Salerno, finanziato con fondi europei ma per fortuna ancora non appaltato, prevede la realizzazione di 42 pennelli (barriere di massi perpendicolari alla costa) in parte emersi e in parte sommersi, dal comune di Pontecagnano Faiano fino a quello di Capaccio Paestum (30km di costa). In alcuni punti saranno collocate barriere frangiflutti che creeranno delle vere proprie celle. 

Referendum 17 aprile - è nato il COMITATO SI' AL REFERENDUM ABROGRATIVO TRIVELLAZIONI - PONTECAGNANO FAIANO

“Il Governo scommette sul silenzio del popolo italiano!

Noi scommettiamo su tutti i cittadini che si mobiliteranno per il voto”

E’ nato il COMITATO SI' AL REFERENDUM ABROGRATIVO TRIVELLAZIONI - PONTECAGNANO FAIANO comitato cittadino di associazioni e cittadini “Vota SI per fermare le trivelle”. Lavorerà per invitare i cittadini della nostra comunità di Pontecagnano Faiano a partecipare al referendum del 17 aprile contro le trivellazioni in mare e votare SI per abrogare la norma (introdotta con l’ultima legge di Stabilità) che permette alle attuali concessioni di estrazione e di ricerca di petrolio e gas entro le 12 miglia dalla costa di non avere più scadenze.

SALVIAMO LA TERRA - PIANTIAMO UN ALBERO

SALVIAMO LA TERRA - PIANTIAMO UN ALBERO

Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso. (Confucio)

Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa.  Il secondo momento migliore è adesso. (Confucio)

BATTIPAGLIA DICE NO

BATTIPAGLIA DICE NO

SODALIS CSV SALERNO

SODALIS CSV SALERNO

CSV NET

CSV NET

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

SEGUICI SU TWITTER

SEGUICI SU YOUTUBE

SEGUICI SU YOUTUBE
isea-onlus.png
009-5x1000-png.png
isea-onlus---contatti.png
002-logo-png.png

ISEA Onlus - Come passi il tuo tempo

o.png
isea-onlus---note-legali.png
isea-onlus---privacy-policy.png
062---faq.png