Incenerimento nei Picentini

Regione Campania e Provincia di Salerno ritornano a parlare con insistenza di voler realizzare un inceneritore a Salerno.

Alcuni mesi prima di partecipare alle elezioni amministrative a Napoli (poi straordinariamente vinte) l'onorevole Luigi De Magistris cercò di "capire" la reale situazione dei rifiuti sia a Napoli che in tutta la Regione Campania. 

Uno dei passaggi più importanti è stato prendere contatto con i Comitati esistenti nei vari territori: comitati che amano poco la politica e i politicanti e che lottano quotidianamente a difesa delle comunità. 

Troverete in questo articolo la relazione consegnata a Luigi De Magistris prodotta dalla dottoressa Daniela Caracciolo, in rappresentanza dei Comitati No Inceneritore Salerno. 

La dottoressa Caracciolo fotografa lo stato dell'arte - dal 2008 - del problema "incenerimento e rifiuti" ed emerge la gravissima situazione esistente e prospettica di quello che noi di ISEA Onlus chiamiamo "polo delle nocività".

La lettura del documento è un passo fondamentale per la comprensione del problema. 

Luigi De Magistris lo ha fatto. 

Invitiamo tutti i nostri lettori a prendere visione di questo importante documento. 

Un sentito grazie alla dottoressa Daniela Caracciolo che ci ha consentito ed autorizzato la pubblicazione della relazione.

 

 


Stampa   Email