VALORIZZAZIONE DELLA NATURA E DELL'AMBIENTE

ISEA ONLUS ... VOLONTARI PER PASSIONE

Attività culturali

Il successo della psicanalisi nasce dal fatto che il «confessore» non giudica

di Francesco Lamendola - 14/11/2012

Fonte: Arianna Editrice [scheda fonte] 

Da quando è nata, poco più d’un secolo fa, la psicanalisi ha praticamente conquistato il mondo e si è imposta come il vero sostituto del cristianesimo, specialmente per quanto riguarda il sacramento della Riconciliazione.

Invece di entrare nel confessionale, ci si stende sul divano dello psicanalista; invece di fare appello al proprio bisogno di espiazione, ci si affida alle arti di un sedicente medico; invece di riconciliarsi con Dio e con se stessi, si riassetta il proprio “equilibrio” psichico, come se ciò eliminasse ogni problema e garantisse una vita liberata dal male della nevrosi.

La nevrosi, però - lo ammettono perfino gli stessi psicanalisti - non è il male, è solo un sintomo; il male è qualcosa di più profondo: se non lo si individua, perdura, magari nascosto nelle pieghe più profonde dell’anima, pronto a riemergere con rinnovata virulenza. 

Azionariato popolare: Banca Etica lancia una petizione

Ciao!

Abbiamo appena firmato la petizione "Ministro dell'Economia e delle Finanze - Professor Vittorio Grilli: Salviamo

l’azionariato popolare diffuso" su Change.org.


È importante. Puoi firmarla anche tu? Qui c'è il link:


http://www.change.org/it/petizioni/ministro-dell-economia-e-delle-finanze-professor-vittorio-grilli-salviamo-

l-azionariato-popolare-diffuso

Grazie!

Censimento Istat: consegnati oltre 96mila questionari

censimentoIstat

 

 

 

 

 

 

 

Prosegue la restituzione dei questionari del IX Censimento Istat dell'Industria, dei Servizi e delle istituzioni non profit, che, a dieci anni di distanza dall'ultima rilevazione, vede coinvolte quasi il doppio delle organizzazioni rispetto alle 235.000 della precedente indagine.

Secondo i dati dell'Istituto nazionale di statistica, sul totale delle 474.765 istituzioni non profit inserite nella lista precensuaria, il 10,8% (51.299) ha compilato e restituito il questionario via web, il 6% (28.613) lo ha consegnato agli Uffici postali, il 3,4% (16.241) agli Uffici provinciali di censimento presso le Camere di Commercio.

In cima alla graduatoria di restituzione via web ci sono le istituzioni non profit delle province autonome di Trento e Bolzano, con, rispettivamente il 17,8 e 19,3% dei questionari consegnati, ma anche presso gli uffici postali (14,9 e 12,7%), mentre le organizzazioni non profit del Friuli Venezia Giulia superano le altre regioni per la restituzione presso gli Uffici Provinciali di Censimento, con il 6% dei questionari consegnati. Campania e Lazio, invece, rispettivamente con il 12,4 e 12,8% dei questionari restituiti (nelle tre modalità) si trovano in coda alla graduatoria. 

Così i neuroni tengono il ritmo del tempo

di Martina Saporiti 

Vi è mai capitato, durante una giornata di lavoro, di "sentire" che è ora di andare e, alzando gli occhi all’orologio, accorgervi che mancano proprio pochi minuti alla fine del turno? Non siete indovini, semplicemente avete un orologio nel cervello che tiene il ritmo delle vostre azioni senza il bisogno di sveglie, cronometri o pendoli. E grazie al lavoro di Blaine Schneider e Geoffrey Ghose del Center for Magnetic Resonance Research dell’Università del Minnesota, in Usa, adesso sappiamo anche come si comportano i neuroni che svolgono questo compito. Lo studio, pubblicato su PloS One, è stato condotto su due macachi (Macaca mulatta) e mette in discussione tutto ciò che si sapeva sul modo in cui il cervello misura il tempo che passa. 

"LAVORARE CON LENTEZZA"

E' IN LIBRERIA "LAVORARE CON LENTEZZA" Per l'economia che verrà - di Bruno Contigiani - Dalai editore 

Lavorare con lentezza è dedicato a tutti quelli che vanno al lavoro pensando di partecipare alla più grande avventura della loro vita anche quando il lavoro fa schifo… o quasi. Sono quelli che stanno cambiando il mondo.

L’uomo Ha Diviso la Terra

DI JIDDU KRISHNAMURTI

xxxworldFace

E’ la nostra terra, non la vostra, la mia o la sua. Siamo destinati a viverci aiutandoci l’uno con l’altro, non distruggerci a vicenda. Non si tratta di assurdo romanticismo, ma di un fatto reale. Ma l’uomo ha diviso la terra, sperando in questo modo di trovare nel particolare la felicità, la sicurezza, un senso di conforto duraturo. Finché non avviene un cambiamento radicale, finché non si spazzano via tutti i nazionalismi, tutte le ideologie, tutte le divisioni religiose, finché non si stabilisce una relazione globale – psicologicamente, innanzitutto, prima di organizzare l’esterno – andremo avanti con le guerre. Se fate del male a qualcuno, se uccidete qualcuno, sia in un impeto di collera che nel crimine organizzato che chiamiamo guerra, voi – che siete il resto dell’umanità e non un essere umano separato che lotta contro il resto dell’umanità – distruggete voi stessi.

Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso. (Confucio)

Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa.  Il secondo momento migliore è adesso. (Confucio)

BATTIPAGLIA DICE NO

BATTIPAGLIA DICE NO

SODALIS CSV SALERNO

SODALIS CSV SALERNO

CSV NET

CSV NET

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

SEGUICI SU TWITTER

SEGUICI SU YOUTUBE

SEGUICI SU YOUTUBE
isea-onlus.png
009-5x1000-png.png
isea-onlus---contatti.png
002-logo-png.png

ISEA Onlus - Come passi il tuo tempo

o.png
isea-onlus---note-legali.png
isea-onlus---privacy-policy.png
062---faq.png